GIUGNO

1 - Buongiorno per tutto il giorno. La vita e la storia della Chiesa si fortificano con l'azione dello Spirito Santo. Quello che San Paolo ha detto agli anziani della Chiesa riguarda ciascuno di noi oggi. "Vegliate su voi stessi e su tutto il gregge in mezzo al quale lo Spirito Santo vi ha posti come vescovi a pascere la Chiesa di Dio" (At 20,28). Imitando Cristo e San Paolo, siamo invitati a dare e a dedicare totalmente la nostra vita per il bene del gregge, a soccorrere soprattutto i deboli. Quelli che sono a capo del gregge devono vivere nella verità (cf. Gv 17,11-19) e nell'amore per essere credibili. "Ora vi affido a Dio e alla Parola della sua grazia" (At 20,32). Camminiamo nella luce e nella fede.  Buona giornata.

2 - Buongiorno. In ogni circostanza della vita, anche nelle tribolazioni e in mezzo al clamore, c'è chi fortifica, conforta e incoraggia a rimanere fedeli testimoni in parole ed opere: Gesù (cf. At 22,30; 23,6-11). Nella preghiera di Gesù al Padre chiamata 'sacerdotale', si sottolinea la comunione del Padre e del figlio che hanno la stessa dignità e la stessa gloria. I discepoli di Gesù sono invitati ad imitare questa comunione che manifesta l'amore, segno distintivo del cristiano (cf. Gv 17, 20-26). Invochiamo lo Spirito Santo, dono perfetto di Dio, che scenda su di noi e ci introduca in questa comunione vera. In attesa di essere rivestiti della forza che viene dall'alto, auguro a ciascuno di trascorrere una buona e serena giornata.

3 - Buongiorno per tutto il giorno. Dio si è rivelato grande e buono attraverso due grandi doni: la risurrezione di Gesù e il dono dello Spirito Santo. Per Paolo, Gesù Cristo, morto e risorto, è la Buona notizia, il contenuto della sua predicazione (At 25,13-21). Prima di lasciare un'incarico importante di pastore del gregge a Simon Pietro, Gesù si assicura se alla base, nel fondo del suo cuore c'è l'amore (Gv 21,14-19). Questo amore arriva a compimento con il dono della vita. Ne siamo capaci oggi?. Apriamo il nostro cuore allo spirito Santo che Gesù ha promesso ai suoi discepoli per essere suoi veri testimoni e strumenti per diffondere il suo Vangelo.  Buona giornata.

4 - Buongiorno per tutto il giorno. Nella vita, abbiamo incontrato Gesù sul nostro cammino e l'abbiamo seguito. Il Vangelo contiene una testimonianza su Gesù, sulla sua azione (cf. Gv 21,20-25). Che tutta la nostra vita sia anche una testimonianza di Gesù Cristo che ha compiuto delle meraviglie per noi, nella nostra vita (cf. At 28,16-20.30-31). Che tutta la nostra vita sia lode e gloria a Dio Padre.  Buona fine settimana e radiosa giornata.

5 - Buongiorno nella solennità di Pentecoste. Oggi la promessa di Dio si realizza nella chiesa e nel mondo. Aveva promesso di infondere il suo Spirito su ogni creatura (Gioele 3,1-2) e di ravvivare le ossa inaridite (Ez . 37,4-6). Che lo Spirito Santo, dono perfetto di Dio, che procede dal Padre e dal Figlio ci fortifichi con la sua grazia per combattere l'assalto del maligno che vuole sempre allontanarci dalla comunione con Dio e con i fratelli. Ci mantenga nell'unità, ci conduca alla verità intera e sempre pronti a portare al mondo il Vangelo che trasforma e illumina. Vieni Santo Spirito, trasforma la faccia della terra. Auguri a tutti e felice domenica.

6 - Buongiorno del buon mattino.  Dopo il tempo pasquale inizia il tempo ordinario nella chiesa. Il Signore accompagna il suo popolo nelle varie vicende della vita e della storia. Anche la Madonna accompagna la Chiesa pellegrina nel mondo. È appunto la madre della chiesa, una memoria obbligatoria oggi. Nell'ordinarietà della vita, nella siccità, Elia il profeta di Dio viene salvato miracolosamente, un insegnamento chiaro: che tutta la vita sia dedicata al servizio di Dio (cf 2 Re 17,1-6). Nel cammino della vita, un programma da seguire ci è proposto da Gesù per vivere felici già sulla terra e più tardi in cielo (Mt 5,1-12).  Buon inizio settimana e buona giornata.

7 - Buongiorno per tutto il giorno.  Bisogna credere nella parola dell'uomo di Dio per essere benedetti e premiati. Bisogna anche credere nella provvidenza di Dio che può tutto. È il massimo della fiducia. Il "non temere" ascoltato oggi nella prima lettura diventa una vocazione-missione e Dio, onnipotente, agirà sempre a nostro favore (cf. 1 Re 17, 7-16). Noi siamo il "sale" della terra e "luce del mondo" in Gesù, vera luce che illumina e Verbo divino che da sapore alla vita di ogni uomo (Mt 5, 13-16). Ricordiamolo che quello che ci distingue come cristiani è la nostra fede e la nostra carità. Viviamo dunque ed operiamo nel mondo per la gloria di Dio e il bene dell'umanità.  Buona giornata.

8 - Buongiorno per tutto il giorno. Il Signore Dio di Israele è il Dio della storia della salvezza, il Dio dei nostri padri, che si manifesta al suo popolo come grande e potente. In lui solo bisogna credere e non negli idoli (1Re 18,20-39). Osservando la Legge e i Profeti, siamo in continuità della vita iniziata in Dio che trova compimento in Gesù (Mt 5, 17-19).  Felice e radiosa giornata.

9 - Buongiorno. Dopo la riconoscenza e la proclamazione del popolo che il Signore è Dio (1 Re 18, 39), Dio lo sostiene con la sua forza e manifesta la sua presenza in mezzo ad esso. Lo conduce e dirige con amore la sua storia. La Legge per orientare il popolo di Dio va osservata e praticata con amore. Senza l'amore di Dio, la Legge stabilita da Lui è nulla e il culto fatto a Lui è anche nullo (cf. Mt 5,20-24). Perciò, un vero esame di coscienza s'impone per vivere bene e ripartire sicuri con Lui.  Buona e felice giornata.

10 - Buongiorno per tutto il giorno. Osservare la Legge di Dio rispettando l'altro, la sua dignità e la sua condizione è segno di maturità e di responsabilità. Sapere controllare l'intimo del nostro cuore per vivere nella vera libertà è una grande conquista, una vittoria (cf. Mt 5,27-32). Impegniamoci dunque per evitare di uccidere il fratello con l'odio (Mt 5,21) e per avere lo sguardo "educato" (Mt 5,28). Il matrimonio va anche rispettato nelle relazioni umani per un'equilibrio normale. Dio che ha messo delle regole nel mondo ha voluto mettere ordine nel creato (Mt 5,31-32). Imitiamolo e che la sua grazia ci aiuti.  Buona giornata.

11 - Buongiorno e buon fine settimana. Più che la fedeltà ai giuramenti, a Gesù importa che si dica solo la verità. La sincerità della Parola è la capacità di vivere felici e coerenti nella vita. Questo rende più credibile il messaggio del Vangelo (cf. Mt 5,33-37). Testimoni della presenza di Gesù Cristo nel mondo, proclamiamolo sempre vivo in mezzo a noi ringraziando per i prodigi dell'esodo che rinnova oggi per noi.  Felice giornata.

12 - Buongiorno nel giorno del Signore. Il mistero della Santissima Trinità che celebriamo oggi è grande. È la manifestazione di un solo Dio presente in tre persone. È un mistero della vita, dell'amore, della comunione e dello scambio. Sono sempre uniti nel creare, nel salvare la gente, nel santificare il popolo di Dio con Spirito Santo. Apriamo il nostro cuore alla grazia che si rivela e si manifesta continuamente. E viva la Santissima Trinità.  Felice domenica.

13 - Buongiorno per tutto il giorno e buon inizio settimana. La storia si ripete. L'orgoglio e l'avidità non si fermano dinanzi al diritto alcuno. I ricchi cercano sempre di arricchirsi ancora di più sulle spalle dei poveri o ancora sulle spese delle persone di umile condizione. Nabot è vittima di una prepotenza esagerata. Subisce ed è addirittura schiacciato dal ricco re Acab. Le provocazioni per impossessarsi della sua vigna non mancano (cf. 1 Re 21,1-16). Ma il Signore difende e protegge il povero che confida in lui (sal 5, 6b.7b.12-13). Il Vangelo odierno è molto esigente in fatto dell'amore verso il prossimo. Bisogna amare sempre, anche i nostri nemici. Sembra un paradosso, eppure è proprio così nella novità del Vangelo (cf. Mt 5,44). Che Sant'Antonio di Padova interceda questa grazia per noi. Buona e radiosa giornata.

14 - Buongiorno. La storia della vigna di Nabot (1Re 21,1-16) non è una leggenda. Descrive la società di ieri e di di oggi, e anche il fatto che il peccato provoca ("chiama") un'altro peccato. Non c'è mai un peccato "isolato". L'avidità e l'egoismo del re Acab hanno coinvolto Gesabele sua moglie a commettere un peccato più grave coinvolgendo anche lei alcuni combattenti del regno. Tutti questi atteggiamenti non sono conformi al Vangelo. Oggi, Dio condanna l'uccisione e l'usurpazione della vigna di Nabot (1 Re 21,17-29). Cambi, o Signore, il nostro cuore egoista. Concedici la grazia di riconoscere e rispettare la dignità e i beni di ogni persona umana. Nell'amore vero, non c'è inganno, né volontà di prepotenza, ancora meno il disprezzo. Siamo chiamati a vivere nella via della perfezione (cf. Mt 5, 43-48).  Buona giornata.

15 - Buongiorno per tutto il giorno.  Come al maestro, Eliseo chiede ad Elia che gli siano concessi i due terzi del suo spirito. Dopo una missione fedele e gloriosa di Elia, Eliseo, suo discepolo, ottiene quello che ha chiesto al maestro e continua la stessa missione di profeta zelante per la gloria di Dio e la salvezza dei fratelli (2 Re 1,1 ss). I discepoli di Cristo devono essere perfetti nel fare l'elemosina, nel pregare discretamente e nel digiunare come si deve per piacere solo a Dio e per la loro purificazione (Mt 6,1ss).  Buon proseguimento della giornata.

16 - Buongiorno per tutto il giorno. La preghiera è innalzare lo sguardo e il cuore verso Dio per una supplica, una domanda, una intercessione oppure per un rendimento di grazie. La buona preghiera ispirata da Gesù ha questo contenuto: riconoscere la paternità di Dio e la nostra figliolanza, santificare il nome di Dio, desiderare la venuta del suo regno e il compimento della sua volontà. Dopo di che, si può chiedere il necessario per vivere ogni giorno, chiedere anche la grazia di perdonare e di chiedere il perdono (Mt 6,7-15). La grandezza e la dignità del discepolo o meglio ancora del cristiano stanno nel vivere bene questo contenuto.  Buona e felice giornata.

17 - Buongiorno del buon mattino. Lo spunto della nostra meditazione oggi è il salmo 131. Il Signore ha scelto Sion come luogo della sua dimora ed è fedele alla sua alleanza (sal 131,13.11-12). Questa realtà è una delle costanti della teologia biblica. "Dio è il Dio dell’alleanza". Fedeli all'insegnamento del maestro, i discepoli sono ammaestrati da Gesù che passa dal modo di preghiera (Mt 6,7-15) al modo di vivere (Mt 6,19-21). "Non accumulate tesori sulla terra" (Mt 6,19). L'espressione "dov'è il tuo tesoro, là è il tuo cuore" (Cfr Mt 6,21) va capito in modo spirituale. Il nostro tesoro è il Signore e la nostra cittadinanza è in cielo (cf. Fil 3,20). Bisogna impegnarsi per guadagnare il cielo in ricompensa.  Felice giornata.

18 - Buongiorno per tutto il giorno. Abbandonare il Signore per servire altri dei è la cosa peggiore che possa esistere, un'offesa a Dio. È proprio l'idolatria che è il peccato più grave del popolo nel confronto di Dio. Costui usa i profeti per richiamare il popolo a camminare sulla retta via (2Cr. 24,17-25). Abbiamo bisogno di conversione. Il Vangelo odierno fa seguito a quello di ieri: "Non accumulate tesori sulla terra" (Mt 6,19). "Cercate prima il regno di Dio e la sua giustizia" (Mt 6,33). Lasciate dunque il vostro cuore libero per amare e servire Dio, e non per assoggettarsi a mammona. È un bell’impegno.  Buona giornata e Buon fine settimana.

19 - Buongiorno nel giorno del Signore. Nel suo cammino di vita, il popolo bisognoso, affamato e desideroso di una liberazione totale viene aiutato dal Signore.  

  1) Gesù parlava alla folla del regno di Dio (Lc 9,11b);

  2) Guariva ogni sorta di malattie e infermità (Lc 9,11b);

  3) Diceva: "dategli (il popolo) voi stessi da mangiare" (Lc 9,13).

Sono tre azioni della misericordia divina che il popolo di Dio deve attuare nella vita. In più, deve benedire Dio e rendergli grazie per l'Eucaristia che lo nutre e lo raduna.  Buona festa del Corpus Domini. 

20 - Buongiorno e buon inizio settimana. L'introspezione e la conversione orienteranno la nostra meditazione odierna. È facile guardare il vicino e giudicare le sue azioni. Non è facile fermarsi per guardare in noi stessi, riconoscere umilmente che abbiamo dei limiti e difetti, che ci allontaniamo spesso dalla retta via e che dobbiamo impegnarci per un nuovo cammino. Il Signore ha detto al popolo di Israele: "Non avrai un altro Dio all'infuori di me" (cf. Es 20,3-5). È un comando fondamentale e importante per vivere nella fedeltà di Dio e rimanere nella sua alleanza. Eppure, come il popolo di Israele, ci allontaniamo spesso dalla fonte della vita (cf. 2 Re 17, 13-19). Gesù ha detto ai suoi discepoli: "non giudicate". Ma quando parliamo male degli altri, vi troviamo un piacere, anche diffamandoli e distruggendoli. Il Signore ci invita a metterci prima a posto, di correggerci prima di dare un giudizio sull'altro (Mt 7,1-5). La conversione è un esercizio permanente che ci rigenera e ci fa stare bene.  Buon cammino e felice giornata.

21 - Buongiorno del buon mattino. Pregare per il mondo e soprattutto per quelli che sono affidati a noi e sotto nostra guida è un dovere (2 Re 19,9-36). Bisogna sapere che la sorte delle nazioni è nelle mani di Dio, e non nelle mani degli uomini. Nel governare gli uomini affidati a noi, c'è una regola d'oro: rispettare le cose sacre. Non si deve rendere partecipi dei misteri della fede e della grazia quanti ne sono indegni e bisogna fare sempre il bene. La salvezza esige tante rinunce. Vi si arriva da una porta stretta. Non lasciamoci impressionare o ingannare dalle porte larghe, dalle cose appariscenti (Mt 7,6.12-14). Impegniamoci finché siamo su questa terra camminando sulla retta via.  Felice e radiosa giornata.

22 - Buongiorno per tutto il giorno. Il salmo 118 proposto come salmo responsoriale ci indica cosa chiedere a Dio. I verbi della parte di questo salmo proposto alla nostra meditazione sono espressivi. Indicami la via dei tuoi decreti; Dammi intelligenza per osservare la tua legge; Dirigimi sul sentiero dei tuoi comandi; Piega il mio cuore verso i tuoi insegnamenti; Distogli i miei occhi dalle cose vane (sal 118,33-37). Ecco ancora lo sguardo che ritorna. L'altro ieri nel Vangelo, c'era un rimprovero. Perché osservi la pagliuzza nell'occhio del tuo fratello? Togli prima la trave nel tuo occhio e ci vedrai bene (Cf. Mt 7,3.5). Lo sguardo. Spesso, c'è uno sguardo che ci distoglie dall'essenziale eppure ci sono delle realtà eterne sulle quali bisogna fissare lo sguardo. Distogli, Signore, il mio sguardo dalle cose appariscenti e vane (Cf. Sal 118,37). Dammi la grazia di produrre frutti buoni (Cf. Mt 7,17).  Vi auguro una buona giornata.

23 - Buongiorno del buon mattino. Fare la volontà di Dio, osservare e mettere in pratica le leggi del Signore (Mt 7,21-29) è l'essenziale per entrare nel regno di Dio. Non serve solo la predicazione del Vangelo di Gesù Cristo. Bisogna viverlo per essere credibili, graditi a Dio e degni di stare presso lui. Vivere lontano da lui sarebbe come una maledizione. In effetti, il rimprovero più grave di Gesù sarebbe quello che ha detto ai suoi discepoli parlando dei falsi profeti: "Allontanatevi da me, voi che operate iniquità" (Mt 7,23b). Invece, fare il bene non può che fare bene a noi e a tutti.

Oggi celebriamo in anticipo la solennità della natività di Giovanni Battista perché domani ricorre la solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù. In questa solennità, il vangelo riporta la fedeltà dei genitori di Giovanni Battista. "Ambedue erano giusti davanti a Dio e osservavano irreprensibili tutte le leggi e le prescrizioni del Signore" (Lc 1,6). Abbiamo dei modelli da seguire.  Buon cammino e felice giornata.

24 - Buongiorno per tutto il giorno. Oggi celebriamo la solennità del Sacratissimo Cuore di Gesù. Attingere l'abbondanza dei doni di Dio nel sacro Cuore di Gesù. Tutte le letture convergono: Ez 34,11-16; Rm 5,5-11; Lc 15,3-7. Il cuore di Gesù ama sempre anche quando rimprovera. È un cuore che va in cerca delle pecore e ne prende cura, un cuore grande che cerca di radunare e di pascere il gregge. È questo cuore che dobbiamo imitare. Iscriviamoci in questo cuore di Gesù, facciamo come Lui e il mondo sarà rinnovato. Buon proseguimento di vita e di testimonianza.  Felice giornata.

25 - Buongiorno per tutto il giorno e buon fine settimana. Ammiriamo Dio che, nonostante la delusione avuta da parte del suo popolo, riesce ad andargli ancora incontro. Le lacrime del pentimento inteneriscono sempre Dio (Lam 2,2.10-14.18-19). Più bello è il gesto del padrone, un centurione pagano, che intercede per il suo servo malato. Gesù non è insensibile davanti a una fede così grande (Mt 8, 5-17). La sua tenerezza è per i deboli, gli ammalati, gli esclusi. La sua compassione lo rende più efficace e vicino alla gente. Per questo, è venuto nel mondo. Il mondo aspetta anche per esercitare la tua carità.  Buona giornata.

26 - Buongiorno nel giorno del Signore. Ogni vocazione sottopone una missione. La vita di Eliseo subisce un cambiamento radicale. Si distacca dalla sua famiglia e dalla vita di prima (1 Re 19,16.19-21). Noi cristiani, eletti gratuitamente da Dio e chiamati alla libertà, serviamo il Signore nella fedeltà lasciandoci guidare dallo Spirito Santo (cf. Gal. 5,13-18). Nel vangelo odierno, vediamo i discepoli Giacomo e Giovanni che si lasciano andare solo dall'emozione e dalla rabbia (Lc 9,51-55). Per fortuna Gesù era con loro per fermarli nel loro pensiero cattivo. Dall'altra parte, c'è un desiderio delle persone di cercare il Signore, di scegliere Dio, d'incontrarlo, di seguirlo e servirlo (Cf. Lc 9,57-62). È la dinamica del discepolato. Quando Dio chiama, non è più il momento di opporgli una resistenza ne di imporgli delle condizioni. Bisogna solo obbedire ai suoi comandi. È l'impegno del Cristiano. Con questo canto, impegniamoci allora: "Ti seguirò, ti seguirò, o signore, e nella tua strada camminerò. Ti seguirò nella via dell'amore e donerò al mondo la vita” .  Buona e santa domenica.

27 - Buongiorno per tutto il giorno. Disagi e distacchi sono il pane quotidiano del giusto. Occorre prontezza e decisione per essere discepoli, essere decisi nel camminare per le vie del Signore. Il Signore rimprovera le azioni del suo popolo d’Israele. Tutto quello che dice il profeta Amos, profeta della giustizia, e il salmo rispecchia la nostra società attuale. Si vende facilmente il giusto per il denaro e il povero per un paio di sandali; si calpesta senza vergogna la testa del misero; la morale non è più rispettata; si beve addirittura il vino nei vasi sacri e nella casa di Dio. Insomma, non c'è più rispetto ne di Dio ne delle persone umane ne dei luoghi sacri (Cf. Am 2,6-10.13-16). Il Signore riprendendo il suo popolo rimprovera ogni credente che agisce con iniquità e inganno. Il salmo 49 è forte nel rimprovero: "Perché vai ripetendo la mia alleanza tu che detesti la disciplina?". Tutto è detto in questo salmo che va letto e meditato. C'è veramente bisogno di conversione e di rinnovamento. Allora la nostra generosità nel seguire Gesù avrà un senso: "Ti seguirò, Signore, dovunque tu vada" (Mt 8, 19). Buon cammino e buon inizio settimana.

28 - Buongiorno per tutto il giorno. Il profeta Amos continua a sensibilizzare il popolo di Dio, Israele. Per questo dice: "Ascoltate questa parola che il Signore ha detto riguardo a voi" (Am 3,1). Questo popolo non sa riconoscere la grazia della sua elezione. Si allontana da Dio con il suo comportamento, commette iniquità e non ascolta la parola dei servi del Signore, i profeti. Questo popolo merita dunque il rimprovero e il giudizio (Am 3,1-8; 4,11-12). Nel Vangelo invece, c'è un gruppo dei discepoli attorno a Gesù che, essendo confrontati a una tempesta violenta, ricorrono a lui dicendo: "Salvaci Signore" (Cf. Mt 8,23-27). Rivolgiamoci a Gesù nelle nostre necessità.  Buona giornata.

29 - Buongiorno. Oggi celebriamo la solennità dei santi apostoli Pietro e Paolo, colonne della Chiesa. Hanno dato alla chiesa di Cristo le primizie della fede cristiana. La loro testimonianza, i loro insegnamenti e la loro esperienza di Cristo hanno fatto di loro dei maestri e modelli sicuri della verità per la vitalità della Chiesa. Il Vangelo che hanno annunciato non era modellato sull'uomo, ma dalla rivelazione di Cristo (cf. Gal 1,11-12). All'amore che Pietro aveva per Gesù e la sua Chiesa, ha ricevuto da Lui una missione che si è manifestata nell'incarico di pastore (Gv 21,15-17). Questo pastore, sostenuto dalla grazia della preghiera, dalla frequentazione del tempio di Dio, nel nome di Gesù, unico sommo bene che possiede, fa' camminare un bisognoso (AC 3,6). Con questi apostoli, camminiamo nella fede. Buona giornata e auguri ai Pietro e Paolo, Piera e Paola.

30 - Buongiorno. La gelosia è micidiale. Accusare per invidia è diabolico. La storia si ripete. La storia narrata nel libro del profeta Amos è ancora attuale. Amasia, sacerdote di Betel, pauroso di perdere di fronte ad Amos la sua influenza, congiura contro lui. La libertà del profeta definisce la sua missione (Am 7, 10-17): il Signore mi prese dietro al bestiame e mi ha detto: "profetizza al mio popolo Israele" (Am 7, 14-15). Gesù è profeta potente in parole e opere. Ha il potere di rimettere i peccati (Cf. Mt 9,1-8). È stato mandato da Dio per salvare il mondo e l'uomo fisicamente e spiritualmente. I miracoli sono segni che rivelano l'identità del Signore. Il sacramento della penitenza è la presenza del perdono di Dio in forma umana ed è un motivo sufficiente per rendere grazie a Dio. Chiamati e perdonati da Dio, siamo pronti per la testimonianza anche pubblica. Coraggio.  Buona giornata.

 

———— 

AMICI ON LINE

Via Dante 1

21050 - CASTELSEPRIO (VA)

 

Codice Fiscale 91063050123

 

< Il nuovo Consiglio Direttivo  dal 14-07-2022 >

Dr.ssa Graziani Cinzia - Presidente

Rebbia Emilia - Vice Presidente

Zaffaroni Annamaria - Tesoriere

Banfi Giordano - Segretario

Colombo Antonio - Consigliere

Gallazzi Franca Rosa - Consigliere

Milazzo Lucia - Consigliere

Zamponi Valeria - Consigliere

_______________________

 

E- mail:  info@asbdoncrispino.org

 

Sito web: www.asbdoncrispino.org 

 

Telefoni: 

Collaboratori:

Anna tel. 3933659049 

Antonio tel. 3280827857

Emilia tel. 3491354591

Giordano tel. 3334380903

__________________________

 

 

C.F.  91063050123

 

Coordinate bancarie:  

 

BPER Banca

filiale di Cairate (VA) 

IBAN: IT 37 L 05387 50050 0000 4246 1300

intestato a:
"Associazione Amici Sostenitori dei Bambini di Don Crispino Odv"

  

 

 

Modalità di erogazione:
Il donatore, per ottenere un risparmio d’imposta

(da detrazione o da deduzione),
deve effettuare l’erogazione tramite mezzi rintracciabili: Bonifici o assegni.
La donazione in contanti non consente alcuna agevolazione fiscale.