DICEMBRE

1 - Buongiorno per tutto il giorno. Ci sono delle situazioni che angosciano l'uomo e lo rattristano: la fame, il dolore e la morte. Solo Dio vi porta una soluzione. La profezia di Isaia ci rincuora: il Signore invita tutti i popoli al suo banchetto e asciuga le lacrime su ogni volto (cf. Is 25,6-10). È il Dio dell'impossibile. Compie miracoli per i zoppi, i sordi, i muti e nella sua compassione offre da mangiare a tutti i popoli e si realizza la promessa di Dio (Mt 15,29-37). Gesù ha compassione. Gesù è la nuova guida nel deserto. Ci incontra sul cammino della vita e ci accompagna sempre con la sua grazia.  Buona giornata.

2 - Buongiorno. La logica di Dio sorpassa la logica umana. Chi sceglie di vivere nella fedeltà e nell'umiltà può entrare nella città santa. Le porte gli sono aperte. Anche l'insegnamento che troveremo nel nuovo testamento trova già le sue radici qui: Il Signore rovescia il trono dei superbi e la gloria dei potenti, innalza gli umili. Riguarda questo, è significativo quando i piedi dei poveri calpestano gli oppressori a terra (cf. Is 26,1-6). Nel Vangelo, chi fa la volontà del Padre mio che è nei cieli entrerà nel regno dei cieli (cf. Mt 7,21). Vuoi fondare bene la tua vita, l'edificio spirituale? Costruisci sulla roccia: Gesù e la sua Parola di vita da mettere in pratica, cioè fare le buone opere (cf. Mt 7, 24-27). Buona missione nel mondo.  Felice giornata.

3 - Buongiorno per tutto il giorno.  Il tema principale delle letture odierne è la Luce al quale si può aggiungere la fede. Gesù è la luce del mondo (cf. Gv 8,12). Concede a tutti quelli che credono in Lui di vedere (Mt 9, 27-31). La promessa del profeta Isaia si realizza (Is 29,18-19). L'era nuova comincia con e in Cristo. Illumini gli occhi dei nostri cuori e ci dia la gioia di vivere in rendimento di grazie per i benefici ricevuti (Mt 9,31). Buona e radiosa giornata.

4 - Buongiorno per tutto il giorno. Gesù annuncia il Vangelo, ma è Lui il Vangelo. Con la compassione guarisce gli ammalati e manda i suoi discepoli a portare al mondo i beni del regno (Mt 9, 35-10,1.6-8), cioè la liberazione e la sanità fisica che intravede la sanità spirituale. Notevole e significativa questa sottolineatura della gratuità dei doni ricevuti e da dare. "GRATUITAMENTE AVETE RICEVUTO, GRATUITAMENTE DATE" (Mt 9,8).  Buona missione e Buon fine settimana.

5 - Buongiorno nel giorno del Signore. Il profeta Baruc annunzia la fine del dolore e della schiavitù perché è giunto il tempo della liberazione e della gioia (Bar. 5, 1-9). Nel Vangelo si sente una voce forte che interpella. È quella del profeta Giovanni Battista che proclama un battesimo di conversione: "preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri. Ogni uomo vedrà la salvezza di Dio" (Lc 3,4.6). Abbiamo capito che è una urgenza per noi di convertirci? Oggi è il tempo favorevole, è il momento giusto. Cambiamo vita. Non c'è più niente da aspettare nè tempo da sprecare. I burroni da riempire sono le paure e il rigetto degli altri. Le montagne e le colline da abbattere sono l'orgoglio e l'egoismo. Le vie tortuose da sistemare sono le menzogne e le critiche di ogni giorno. I luoghi impervi da spianare sono le nostre violenze, i nostri rancori e i giudizi ingiusti degli altri. Convertiamoci. Solo così possiamo andare incontro al Signore che viene a stabilire la sua tenda nel nostro mondo.  Buona e Santa domenica.

6 - Buongiorno per tutto il giorno.  Gesù è Dio. Opera miracoli e perdona i peccati. Risana il corpo e redime dai peccati. Perdonando i peccati, Egli ridona la vita a chi è perdonato. Ogni volta che siamo assolti dal peccato, che è una paralisi dell'anima, si rinnova il prodigio della vita (Lc 5,17-26). Mi piace anche sottolineare la solidarietà degli uomini nel portare il paralitico a Gesù che solo riesce a fare quello che sembra impossibile. L'umanità, la compassione e l'empatia ci portano ad agire in favore degli altri. Che meraviglia.  Buona giornata. 

 7 - Buongiorno. Il passo del Vangelo di oggi è significativo. Gesù è il pastore del suo popolo. Va in cerca e riconduce la pecora smarrita. Bisogna essere piccoli per farsi trovare (Mt 18,12-14). È finito il tempo per stare fuori. È finita la schiavitù. È il momento del ritorno del popolo amato. Il vero ritorno è la conversione del cuore. "Preparate la via al Signore, spianate i suoi sentieri" ( Is 40,3). Questa voce del profeta nel nostro deserto arriva al cuore e ci da sicurezza e speranza (cf. Is 40,1-11).  Buona e serena giornata.

8 - Buongiorno. L'occhio di Dio vede tutto. Egli richiama all'esistenza l'uomo caduto perdendo la sua dignità. Il peccato toglie il respiro, la vita e la dignità (cf. Gn 3,9-29). Per fortuna Dio viene incontro all'uomo per ristabilirlo nella sua vera natura divina, nell'amicizia e nella relazione con lui. La festa di oggi trova allora il suo senso in questo contesto. Dio ha preparato in Maria vergine una degna dimora per il suo figlio Gesù  preservandola dal peccato originale. In questo modo, Dio ha fatto per noi delle meraviglie, dei prodigi (sal 97,1). Ringraziamo Dio per il suo amore, Gesù per la sua obbedienza e la nostra elezione in Lui (cf. Ef 1,3) e la Madonna per la sua disponibilità (Lc 1,38) e per la sua presenza nella chiesa. Che il Signore ci faccia conoscere e ricordare la nostra vocazione e la nostra elezione. Buona festa dell'Immacolata concezione e radiosa giornata.

9 - Buon giorno per tutto il giorno. "Non temere. Io vengo in tuo aiuto". Questa espressione è ripetuta due volte nel brano odierno del profeta Isaia. Vuol dire che ha una rilevanza importante in questo contesto preciso. Il Signore è il sostegno di Israele, suo popolo. Egli lo guida, lo conduce, lo sostiene. In effetti Dio dice: "IO SONO IL SIGNORE TUO DIO". Tutto è detto e tutto il comportamento del popolo dipende da questo. Tutto è ordinato alla grandezza, alla potenza di Dio e alla sua azione creatrice (cfr Is 41, 13-20). Confidando in Lui, lasciamoci guidare nella storia della salvezza (cf. Mt 11,11-15).  Buona giornata.

10 - Buongiorno del buon mattino.  Bisogna prestare attenzione ai comandi del Signore, nostro redentore, per ricevere la benedizione nel benessere, nella giustizia, nella discendenza, nel nome. Il Signore ci rassicura. Lui è il nostro Dio, un Dio santo. Partecipiamo, insieme al popolo eletto di Israele, a questa santità (cf. Is 48,17-19). Dio ci insegna per il nostro bene. Ci conduce e ci guida su una via sicura (v.17). Se ci perdiamo è a causa della nostra infedeltà o dell'abbandono della strada che il Signore ci ha indicato. Se ci perdiamo è perché chiudiamo gli occhi sulle opere di Dio (Mt 11,19). Questo avviene perché siamo puerili incoerenti (Mt 11, 16-17). Che Dio ci venga in aiuto e ci dia la sapienza ispirata da Lui (Mt 11,19b).  Felice giornata.

11 - Buongiorno e buon fine settimana. La preghiera della chiesa riguardo al Santo Natale è il desiderio. Sorga in noi, Signore lo splendore della tua gloria, Gesù. La sua venuta vinca le tenebre del male e ci riveli al mondo come figli della luce (cf. colletta di sabato della II settimana di avvento).  Non abbiamo niente da nascondere in noi. La vita cristiana ci impegna alla chiarezza e al serio. Elia, il profeta e il nuovo Elia, Giovanni Battista sono, in quel senso, i nostri modelli. La loro predicazione era come un fuoco che brucia. Beati quelli che hanno accolto la loro parola che faceva vivere (Sir 49,1-4.9-11; Mt 17,10-13).  Buona giornata.

12 - Buongiorno nel giorno del Signore. Come vivere tristi avendo la grazia di Dio con noi? La nota dominante in questa domenica chiamata 'GAUDETE' è la gioia, il 'non temere' (So 3,16b; Phil 4,5a). C'è un motivo: il Signore è in mezzo a noi; il Signore è vicino; il Signore è con noi. Rallegrati, grida di gioia, esulta e acclama anche tu che stai ascoltando questa voce del profeta Sofonia (So 3,14) e quella di San Paolo (Phil 4,4-5). La liberazione sta nella conversione (Lc 3,10-14) e nell'identità del cristiano. Non essere preoccupato solo di evitare il peccato ma anche di pregare e di ringraziare Dio per i suoi doni e soprattutto per la salvezza che ci offre (cf. Phil 4,6b).  Felice domenica.

13 - Buongiorno e buon inizio settimana. Nel Vangelo odierno si tratta dell'autorità. L'autorità di Gesù deriva dal fatto che Egli è figlio di Dio. Gesù non la rivela a chi non crede e non si sbilancia neanche davanti a chi non è disposto ad accoglierlo, cioè i farisei (Mt 21,23-27). Che il Signore ci venga in aiuto per convertirci e trasformarci interiormente. Così possiamo riconoscerlo e andare incontro a Lui che viene a visitare il nostro mondo. Che santa Lucia interceda anche per noi perché possiamo essere illuminati dalla sapienza di Dio.  Buon onomastico alle Lucia e radiosa giornata.

14 - Buongiorno per tutto il giorno.  Il cristiano deve sapere leggere i segni dei tempi, valutare le cose con sapienza. Un popolo umile e obbediente, attento alla parola di Dio e fedele alla sua volontà, ecco il popolo gradito a Dio. Lui stesso lo farà pascolare e lo guiderà (So 3,1-2.9-13). Compiere la volontà di Dio è importante. Le buone intenzioni non contano. Bisogna passare ai fatti concreti. L'ipocrisia è rimproverata. Non dire di sì di fronte per fare altra cosa una volta uscito fuori. Il nostro deve essere un sì decisivo che fa vivere e crescere (Mt 21,28-32).  La conversione è sentire una voce che ci interpella, lasciarla penetrare e lavorare in noi e prendere una decisione di cambiare. Anche questo è credere. La voce di Sofonia e di Giovanni Battista continua la sua risonanza in noi per preparare il Santo Natale.  Buona giornata.

15 - Buongiorno. Tutti i segni del tempo del Messia sono presenti in Gesù Cristo nonostante l'apparenza che fa un pò dubitare: "i ciechi riacquistano la vista, i zoppi camminano, i lebbrosi sono sanati, i sordi odono, i morti risuscitano e ai poveri è annunciata la buona novella" (Lc 7, 22; cf. Is 35,5-6). Gesù è quindi un Dio potente, unico e Salvatore (cf. Is 45, 3.5-6.14.18-19.21-22). Attualizzando il messaggio del profeta Isaia, Gesù agisce, rinnova e realizza ancora nel tempo per gli uomini i segni dell'antico testamento e del Vangelo. Fa, o Signore, che possiamo udire e proclamare la tua Parola. Apri i nostri occhi per vedere le meraviglie del tuo amore e i nostri cuori per comprendere i segreti della tua sapienza. Facci camminare nella tua volontà.  Felice e radiosa giornata.

16 - Buongiorno per tutto il giorno.  Ignorare le proprie radici è morire. Scoprirle è fonte di gioia e di vita. Gesù è della stirpe di Davide e di Abramo (Mt 1,1-17). È un onore per la nostra generazione e per l'umanità intera. Come Messia atteso, Gesù è figlio di Davide e obbediente fino alla morte in croce, Gesù è figlio di Abramo che ebbe in Dio l'unica ragione di vivere e di sussistere. Aiutaci, Signore, a non disprezzare le nostre origini, ma a gioire sempre sapendo che siamo della stirpe eletta, della stirpe divina.  Buon proseguimento di avvento e buona giornata.

17 - Buongiorno del buon mattino. Ci avviciniamo piano piano verso la celebrazione del Santo Natale. La profezia di Geremia ci presenta già le caratteristiche di colui che nascerà per noi e in mezzo a noi: è il Signore della giustizia, germoglio giusto, vero re, saggio. Eserciterà il diritto e la giustizia su tutta la terra (cf. Gr 23,5-6). È proprio Gesù che l'evangelista Matteo presenta come figlio di Maria, sposa di Giuseppe, figlio di Davide. Tutto qui è significativo. Essendo un essere misterioso che nascerà, è lo Spirito Santo che spiega e fa capire ad ogni protagonista diretto nella nascita di Gesù la sua vocazione. Il "non temere" di cui si parla nel Vangelo è la sicurezza del sostegno di Dio che è all'origine della storia della salvezza e chi la guida (cf. Mt 1, 18-24). Anche voi, non temete nulla. Mettete la vostra vita a disposizione per permettere a Dio di realizzare il suo piano di salvezza. A Dio piace chi è obbediente alla sua volontà (Mt 1,24). Siate benedetti.  Buona giornata.

18 - Buongiorno per tutto il giorno. Nel periodo di avvento, ci sono degli annunci della nascita di esseri misteriosi, annunci fatti dagli angeli di Dio, altri esseri misteriosi mandati da Lui per manifestare la sua volontà di dare al mondo la gioia e soprattutto per dimostrare che nulla è impossibile a Dio. Anche la sterilità diviene feconda e la vecchiaia non è un ostacolo per realizzare il piano di Dio. Un angelo appare alla moglie di Manoach che era sterile e diede alla luce Samson (Gdc 13, 2.7.24-25). L'angelo Gabriele apparve a Maria, una vergine, e diede alla luce Gesù (Lc 1,26-38); un angelo apparve durante il sacrificio nel tempio a Zaccaria, avanzato in età, e sua moglie diede alla luce Giovanni Battista (Lc 1,5-25). Tutto questo per farci capire anche che le vie del Signore per salvare il mondo sono infinite. Rendiamo grazie a Dio per tutto quello che ci fa sperimentare e vedere.  Buon fine settimana e radiosa giornata.

19 - Buongiorno nel giorno del Signore.  Elisabetta, la mamma di Giovanni Battista fa l'elogio della fede della Vergine Maria. Maria è Benedetta e Beata. Benedetta per grazia di Dio e Beata per vocazione. La fede l'ha trasformata. Imitiamo la disponibilità della Vergine Maria nel portare Gesù agli altri, nel visitare quelli che sono nel bisogno di un servizio, nel procurare la gioia all'umanità e nell'umiltà (cf. Lc 1, 39-48). Benedici il Signore anima mia (sal 102,1-2). Il Signore è vicino.  Felice e radiosa giornata.

20 - Buongiorno per tutto il giorno. C'è un incontro misterioso che diventa alla fine un incontro di amore, di gioia e di pace. Il racconto della vocazione di Maria risalta le sue virtù e la sua persona. È piena di grazie, il Signore è presente nella sua vita. È amata da Dio che la rassicura: "Non temere". Tante cose succedono in un incontro. Un saluto che predispone all'ascolto, trovare grazia presso Dio, unico rifugio sicuro, accogliere nell'obbedienza e nella fede il messaggio, chiedere spiegazioni per capire la sua missione confermandola con un 'si', apertura totale alla volontà di Dio, ecco tutto quello che si gioca nell'incontro della Vergine Maria con l'angelo Gabriele (Lc 1.26-38). La vergine concepisce e darà alla luce un figlio (cf. Is 7,14). Un bel miracolo di vita. Beati quelli che obbediscono alla volontà di Dio.  Buon proseguimento dell'avvento e buona giornata.

21 - Buongiorno. La nota dominante della liturgia odierna è la gioia e il rendimento di grazie. "Per questo fanciullo ho pregato e il Signore mi ha concesso la grazia che gli ho richiesto. Anch'io lascio che il Signore lo richieda: per tutti i giorni della sua vita egli è richiesto per il Signore" (1 Sam 1, 27-28a). È un motivo sufficiente per gioire. Questa gioia ha spinto Anna a fare un voto degno della sua fede e della sua generosità. Cosi anche la Vergine Maria ha cantato a Dio la sua riconoscenza per l'elezione (cf. Lc 1,46-55). E noi? Siate felici nel Signore (cf. Fil 4,4). Benedici il Signore l'anima mia, non dimenticare i suoi benefici (sal 102,12). Felice giornata.

 22 - Buongiorno per tutto il giorno.  Ogni momento della vita e della nostra storia ci prepara in un modo o nell'altro al giorno del Signore, giorno di purificazione, di giudizio e di condanna del male. Giovanni Battista ha preparato il popolo di Dio a questo giorno. La sua missione era di convertire i cuori ad accogliere il Messia (Mal 3,1-4.23-24) e la mano del Signore era con lui (Lc 1,66b). Se potessimo ascoltare solo il richiamo della sua voce, possiamo vivere sereni. Buon proseguimento verso Natale ormai alle nostre porte e buona giornata.

23 - Buongiorno del buon mattino.  L'esperienza della fedeltà di Dio verso di noi, suo popolo, comporta a fare anche dei voti (1 Sam 7,1-3) e a magnificare Dio. "Benedetto il Signore Dio di Israele perché ha visitato e redento il suo popolo" (Lc 1,68). Questo è un motivo per rendere grazie. "Canterò senza fine la misericordia di Dio" (sal 88,2a). Costruiamo la casa del Signore dove si trova la serenità e la pace. Entriamo nella sua alleanza e nella sua bontà misericordiosa per vivere felici.  Buona giornata.

24 - Buongiorno per tutto il giorno.  Natale è vicino più che mai. Un astro dell'alto viene a visitarci come sole che sorge (Lc 1,78). Nel Cantico del 'Benedictus', Giovanni, bambino, è chiamato da suo padre, chi ha ricevuto la libertà della lingua e del cuore dopo l'incredulità, profeta dell'Altissimo. La sua missione era di preparare la strada al Signore.  Zaccaria, padre di Giovanni, rivela il vero senso di Natale. Dio viene a rifare l'alleanza distrutta dalla disobbedienza dell'uomo. La sua bontà per l'umanità è piena di misericordia. Rendiamo grazie a Dio che ci reintroduce nella sua alleanza (cf. Lc 1, 67-79). Felice e radiosa giornata.  Buona vigilia di Natale.

25 - Buongiorno e gioia nel Signore che viene ad abitare in mezzo a noi (Gv 1,14). Canterò per sempre l'amore del Signore (sal 88,2). Il Signore ha giurato a Davide di stabilire la sua discendenza per sempre (sal 88,4-5). Con la  nascita di Gesù ci siamo. Il suo regno non avrà fine (è il nostro credo). Guardate a lui e sarete raggianti (sal 33,6). Contemplate la grandezza e la gloria di Dio nel bambino Gesù che sta riposando nel presepe. Penetrate nel presepe e imitate la sua umiltà che esalta e la sua povertà che arricchisce. È il continuo paradosso del mistero di Natale. Contrasta con la logica umana. Il gran segreto per vivere meglio è di accoglierlo. Ci cambierà tutta la vita se vogliamo (Gv 1,12). Tantissimi auguri di Santo Natale.

26 - Buongiorno nel giorno del Signore. Oggi è la festa della Sacra famiglia di Nazareth. Che il Signore benedica e santifichi le nostre famiglie. Prostrarsi davanti alla maestà divina, presentarsi a Dio per offrire il bello e il meglio che abbiamo ricevuto è il massimo dell'obbedienza e della consapevolezza che tutto viene da Dio e deve ritornare a Lui (1 Sam 1,28). Anna offre a Dio il suo figlio, frutto della grazia divina e della preghiera (cf. 1 Sam 1,26-28). La missione di ogni famiglia è di cercare di assumere la propria responsabilità, a vivere nell'obbedienza a Dio e nella consapevolezza di compiere ogni giorno la volontà del Padre (Lc 2, 45b-48). Che la Sacra famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe ci ispiri a cercare la comunione, l'unità, la pace e a vivere nell'amore. Buona e Santa domenica.  Auguri agli Stefano e Stefania.

27 - Buongiorno per tutto il giorno.  Oggi è la festa di San Giovanni apostolo ed evangelista. Testimoni della vita e dell'amore di Dio, siamo invitati e chiamati a non tacere la buona notizia della presenza di Dio in mezzo al suo popolo (1Gv 1,1-3). Anche se non è visibile agli occhi umani e che alcuni hanno dubitato, per noi è vivo in mezzo ai suoi (Gv 20,2-8). Gioiamo allora e glorifichiamo il Signore (cf. Sal 96,11). L'altro ieri abbiamo festeggiato la nascita di Gesù Cristo e oggi il Vangelo ci introduce nel mistero della sua risurrezione per dirci che i due misteri sono legati tra di loro. Giovanni che ha creduto in Gesù ed è diventato suo discepolo continua a credere alla sua presenza anche senza vederlo fisicamente perché AMAVA. Credere è amore. Buon onomastico ai Giovanni, Giovanna, Gianni, Gianna e Buon inizio settimana.

28 - Buongiorno. Ieri nella festa di San Giovanni apostolo, la liturgia ci invitava ad un ascolto attento e ad avere uno sguardo interiore di amore per annunciare la gioia del mistero dell'incarnazione e della risurrezione. Oggi, è il sangue degli innocenti che rende testimonianza a Gesù. La cattiveria di Erode li sacrifica, ma entrano nella gloria di Dio. Nel Vangelo, la figura di Giuseppe ritorna. Obbediente al disegno di Dio, Giuseppe appare il custode e il liberatore del nuovo Israele raffigurato in Gesù (cf. Mt 2,13-18). Questo Gesù è Dio, la luce che illumina ogni uomo in questo mondo (Gv 1,9) e il suo sangue ci purifica da ogni peccato (cf. 1 Gv 1, 7). Che i bambini martiri innocenti intercedino per noi presso Dio per acquisire la loro innocenza e testimoniare di Cristo in silenzio e senza parole.  Buona giornata.

29 - Buongiorno per tutto il giorno. Chi spera nel Signore e gli resta fedele non è mai deluso; vedrà la salvezza di Dio. La profetessa Anna, fedelissima, serviva il Signore giorno e notte con digiuno e preghiere. Vide realizzarsi nel tempo in Cristo l'attesa della redenzione (cf. Lc 2,37b-38). Ha vissuto nel mondo senza essere del mondo (cf. Gv 17,10b.14-15). Il mondo, che non riconosce Dio, è immerso nel peccato e vive nell'egoismo, nell'orgoglio, nell'avidità e nell'impurità. Il cristiano deve vincere un mondo del genere così da poter essere amato dal Padre (cf. 1Gv 2,12-17).  Buona e felice giornata.

30 - Buongiorno.  La presentazione di Gesù al tempio ci ricorda che ogni bambino che nasce è un dono di Dio, un progetto di vita ed è una missione divina che inizia. I timorati di Dio sanno leggere i segni dei tempi; si lasciano guidare oppure trascinare dallo Spirito Santo. Simeone allora può cantare il suo 'nunc dimitis' (ora lascia, Signore, che il tuo servo vada in pace secondo la tua Parola). Soddisfatto, ha visto con i suoi occhi la salvezza promessa da Dio (Lc 2,25-32). La profetessa Anna vede anche lei la realizzazione della redenzione in Cristo che si fortificava, pieno di sapienza e di grazia di Dio (Lc 2,38.40). E noi? In che cosa ci riconosceranno come credenti e amici di Dio? Quale è il nostro cantico di lode e di ringraziamento per avere visto le meraviglie del Signore?  Buona giornata.

31 - Buongiorno per tutto il giorno.  È giunta l'ora  della glorificazione di Dio, della lotta contro il male, contro l'anticristo. Ha un doppio linguaggio e comportamento, manca in lui la verità e la sincerità. È pieno di menzogna e orgoglio. Rinnega Cristo e non lo riconosce. Avere con sé lo Spirito Santo cambia la prospettiva e l'atteggiamento di fronte a Cristo (1Gv 2, 18-21) che, per opera dello Spirito Santo si fece carne (Gv 1,14). Gesù Cristo, principio e fine di ogni cosa esiste dall'eternità (Gv 1, 1-18). È fonte di vita e di Luce che illumina ogni uomo che viene in questo mondo (Gv 1,9). Illumina anche la nostra storia e la nostra vita. Aderiamo a Lui e serviamolo nella fedeltà. Auguri di ogni bene. Buon fine anno e buon principio in Gesù, Maria e Giuseppe.  Felice giornata.

———— 

AMICI ON LINE

Via Dante 1

21050 - CASTELSEPRIO (VA)

 

Codice Fiscale 91063050123

 

< Il Consiglio Direttivo >

Dr.ssa Graziani Cinzia - Presidente

Rebbia Emilia - Vice Presidente

Zaffaroni Annamaria - Tesoriere

Banfi Giordano - Segretario

Colombo Antonio - Consigliere

Gallazzi Franca Rosa - Consigliere

Milazzo Lucia - Consigliere

_______________________

 

E- mail:  info@asbdoncrispino.org

 

Sito web e FaceBook: www.asbdoncrispino.org 

 

Telefoni: 

Collaboratori:

Anna tel. 3933659049 

Antonio tel. 3280827857

Emilia tel. 3491354591

Giordano tel. 3334380903

__________________________

 

 

C.F.  91063050123

 

Coordinate bancarie:  

 

BPER Banca

filiale di Cairate (VA) 

IBAN: IT 37 L 05387 50050 0000 4246 1300

intestato a:
"Associazione Amici Sostenitori dei Bambini di Don Crispino Odv"

  

 

 

Modalità di erogazione:
Il donatore, per ottenere un risparmio d’imposta

(da detrazione o da deduzione),
deve effettuare l’erogazione tramite mezzi rintracciabili: Bonifici o assegni.
La donazione in contanti non consente alcuna agevolazione fiscale.