LETTERE di Don CRISPINO

Natale 2020

Preghiera alla Sacra famiglia di Nazareth

 

O Sacra famiglia di Nazareth, ci affidiamo alla tua protezione. 

Dio ha scelto una famiglia per nascere. Tramite una famiglia, ha manifestato il suo amore e voluto salvare il mondo. 

Veniamo a bussare alla vostra porta per entrarvi.

San Giuseppe, sei il modello dei padri, attento e dolce. Maria, sei la gioia della casa, il modello delle mamme che amano e consolano. 

Gesù, sei il modello dell’obbedienza e dell’amore per i genitori.

Fate che la nostra famiglia sia simile alla vostra. Custoditeci nella preghiera e nella pace. Allontanateci dalle discordie, dalle gelosie, dall’impazienza e dall’indifferenza. Custoditeci nella volontà di Dio e nel desiderio di dedicarci agli altri. Custoditeci nell’armonia e nella carità. Vegliate su di noi e sulle nostre necessità spirituali e materiali.

Sacra famiglia di Nazareth, voi che siete intimamente uniti sul modello della Santissima Trinità, rendeteci simili a voi. Giuseppe ha voluto un bene dell’anima a Maria. Maria ha voluto bene al Figlio Gesù e Gesù è morto per gli uomini. Infondete questo amore in noi.

E ora, vogliamo rinnovare la nostra adesione al Dio dell’alleanza che ci ha uniti in una famiglia. Noi confidiamo in Te. Santifica la nostra famiglia perché ti loda oggi e sempre. Amen

 

TANTISSIMI AUGURI A TUTTE LE NOSTRE FAMIGLIE

 

                                                                   Don Crispino


 

AUGURI DI SANTA PASQUA 2020

         

         Carissimi amici, amiche, PACE E BENE

Questo anno è particolare per tutta l’umanità, oggi solidale nella sofferenza e condannata a cercare l’essenziale, a vivere nell’armonia e nell’amore. Abbiamo vissuto una quaresima più lunga del solito. Siamo entrati nella passione di Cristo prima del tempo e abbiamo sperimentato la fragilità umana, la sofferenza, la morte dei nostri cari e di tanta gente nel mondo impaurita dal coronavirus. Il dramma che viviamo e la morte tragica di tanti ci lasciano a bocca aperta. Siamo davanti a una evidenza, un nemico invisibile da combattere. Con quali armi?

         Oggi più che mai, stiamo chiamati a ritornare all’essenziale. Nello stare a casa, abbiamo più tempo per pregare insieme, - se ci riusciamo -, riscopriamo la bellezza della nostra famiglia, ci gustiamo le piccole cose della nostra casa, guardiamo diversamente l’altro e dialoghiamo prestando attenzione a quello che dice. Nel frattempo continuiamo a chiederci quale sia l’essenziale per noi. Ritornare alla sapienza del cuore? Questo tempo è un momento di riflessione. Mi auguro che dopo la pandemia, ci sia un cambiamento dello stile di vita. Il prima non ci appartiene e sfugge. Senza miracoli e segni appariscenti, stiamo assistendo a una rinascita interiore, anzi alla risurrezione dell’uomo.

         In questa condizione celebreremo la Santa Pasqua. Sappiamo che Gesù è stato mandato dal Padre per salvare l’umanità e abbracciando il mondo intero sulla croce, ha raggiunto in modo particolare ciascuno di noi per dirgli con quella voce del Figlio di Dio, voce piena di grazia e di misericordia : « Non temere », io sono con te per darti la vita, la forza, la speranza ; io sono venuto per te per confortarti, per aprirti gli occhi, per spianare davanti a te la strada perché possa camminare lieto verso la vera Pasqua della libertà in Gesù morto e risorto.

         Consapevoli che la nostra passione continua tutt’ora con le conseguenze del coronavirus, rinchiusi nelle nostre case, celebriamo già la vittoria di Cristo sulla morte e sul male in attesa di risorgere per una nuova creazione, un ordine nuovo mondiale più umano. Questa è la volontà di Dio per noi: creare un mondo nuovo in Cristo risorto. Nel creare questo mondo, ci ha rassicurato che il terzo giorno dopo la passione-morte, risorgerà. Ci precede in Galilea e sul nostro cammino quotidiano di Emmaus. E quindi, non c’è niente da temere.

         L’evento della pandemia del coronavirus ci insegna, a mio parere, che il potere, la bellezza e il denaro hanno un valore relativo, che non devono toglierci l’ossigeno per cui combattiamo spesso: una vita dignitosa.

Non siamo sotto il dominio del male perché il Signore ci sostiene e ci precede con il suo amore, la sua umiltà, la sua disponibilità a compiere la volontà del Padre consegnandosi a morte per salvare l’umanità. Siamo liberati e il nostro amore arriva a sostenere anche noi oggi in tanti modi i medici, infermieri, forza dell’ordine, volontari, i conteggiati, i morti e anche i famigliari colpiti nel cuore dal dolore della sofferenza.

         Guardando attorno a noi senza svoltare lo sguardo, toccati dal profondo del cuore, come Gesù che ebbe compassione, imitiamo la sua azione. Allora avremo la forza di amare di più, troveremo la gioia e la vera ragione di vivere e di agire in conseguenza. Risorgeremo a vita nuova. Porteremo come Maria Maddalena il profumo dell’amore. Presteremo come Giuseppe di Arimatea la nostra tomba a Gesù che partiva da questo mondo prima di lui. Faremo azioni impensabili, ma che trasformano il mondo. Saremo anche noi amore nel cuore dell’umanità. Daremo la nostra vita ai fratelli per ritrovarla nella gloria. Questo è il mio augurio di Pasqua.

Tanti auguri di Buona e Santa Pasqua a tutti.

                                                                                                        Don Crispino


AMICI ON LINE

ASSOCIAZIONE

AMICI SOSTENITORI DEI BAMBINI DI DON CRISPINO ODV

Via Dante 1

21050 - CASTELSEPRIO (VA)

 

Codice Fiscale 91063050123

 

<Il nuovo Consiglio Direttivo>

Dr.ssa Graziani Cinzia - Presidente

Rebbia Emilia - Vice Presidente

Zaffaroni Annamaria - Tesoriere

Banfi Giordano - Segretario

Colombo Antonio - Consigliere

Gallazzi Franca Rosa - Consigliere

Milazzo Lucia - Consigliere

 

 

C.F.  91063050123

 

 

E- mail:  info@asbdoncrispino.org

 

Sito web e FaceBook: www.asbdoncrispino.org 

 

Telefoni: 

Collaboratori:

Anna tel. 3933659049 

Antonio tel. 3280827857

Emilia tel. 3491354591

Giordano tel. 3334380903

 

 

Coordinate bancarie:       
UBI Banca (ex Popolare di Bergamo)
filiale di Cairate (VA)
Associazione Amici Sostenitori dei Bambini di Don Crispino

conto corrente n. 2000
IBAN:

IT 27 I 03111 50050 00000 000 2000

 

Modalità di erogazione:
Il donatore, per ottenere un risparmio d’imposta (da detrazione o da deduzione),
deve effettuare l’erogazione tramite mezzi rintracciabili: banca o con assegni.
La donazione in contanti non consente alcuna agevolazione fiscale